Rifiuti Chiavari, danno erariale 3,7 mln

Un danno erariale per oltre 3 milioni e 700 euro al comune di Chiavari. È la segnalazione che la Guardia di finanza di Genova ha fatto alla Corte dei conti nell'ambito dell'operazione Posidonia, che vede già indagati tre dipendenti dell'amministrazione e quattro imprenditori per lo smaltimento delle alghe sulla spiaggia del porto nel 2014. I reati contestati erano quelli di turbativa d'asta, falsità ideologica e truffa aggravata ai danni dell'ente locale. I finanzieri, analizzando la documentazione amministrativa e contabile acquisita in Comune, per appalti da oltre 15 milioni, hanno riscontrato varie irregolarità e diversi affidamenti con proroghe, in assenza di nuovi bandi. Inoltre, dall'analisi della documentazione relativa all'assegnazione dei lavori di raccolta e trasporto delle alghe depositatesi nel 2014 sulla spiaggia adiacente il porto di Chiavari, era emersa l'applicazione, da parte dell'impresa affidataria, di prezzi gonfiati, fatturati al Comune, di oltre il 300% rispetto a quelli reali.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Genova 24
  2. Liguria Notizie
  3. Genova Repubblica
  4. Genova 24
  5. Liguria Oggi

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Borzonasca

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...